RISPOSTA AI LETTORI

Gesù come il “Figlio dell’uomo”
dal Numero 12 del 24 marzo 2019

Cara Redazione, quando ascolto il Vangelo a Messa mi colpisce e incuriosisce quando Gesù dice di essere il “figlio dell’uomo” oltre che il “figlio di Dio”. Capisco cosa intenda dire con “figlio di Dio” ma non comprendo cosa voglia dire con “figlio dell’uomo”. Vi sarei grata se poteste spiegarmelo o almeno darmi qualche indicazione. (Giorgia D.M.)

RISPOSTA AI LETTORI

Il Ringraziamento: “una bomba di grazia”
dal Numero 11 del 17 marzo 2019

Spett.le Redazione, vi scrivo per avere delucidazioni sul tempo da dedicare alla preghiera silenziosa dopo aver ricevuto l’Eucaristia. È proprio necessario? E quanto tempo dura precisamente la presenza di Cristo nel Sacramento assunto? Vi ringrazio. (Davide P.)

RISPOSTA AI LETTORI

È vero quello che ho letto e sentito?
dal Numero 10 del 10 marzo 2019

Gentile Redazione, vengo a scrivervi per due questioni di cui chiedo il vostro parere. La prima riguarda un articolo letto su una rivista cattolica, nel quale si sostiene che la giustizia di Dio non esige la punizione. Non mi trovo in tutto e per tutto d’accordo con questa teoria e vorrei sapere se ho ragione o mi sbaglio. L’altra questione di cui chiedo chiarimento è questa: ho scoperto per caso che la Chiesa ha abolito il Limbo. Ciò mi lascia perplessa e non ne capisco il motivo. Allora il peccato originale non esiste più? Attendo una vostra gentile risposta. Con molti cordiali saluti. (Rita R.)

LA RICETTA

Fagottini di riso e radicchio
dal Numero 9 del 3 marzo 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 20 minuti
Ingredienti per 4 persone
• 260 g di riso
• 300 g di radicchio
• 1 cipolla
• 6 dl di brodo vegetale
• 20 g di parmigiano
• olio extravergine di oliva
• sale

LA RICETTA

Crema di mela verde
dal Numero 8 del 24 febbraio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: facile
Preparazione: 10 minuti
Ingredienti per 4 persone
• 4 mele verdi
• 2 cucchiai di zucchero
• 1 limone • cannella in polvere
• frutti di bosco

RISPOSTA AI LETTORI

Cari Sacerdoti...
dal Numero 8 del 24 febbraio 2019

Sono un parroco di una grande comunità del Sud-Italia. Col mio impegno posso arrivare, pur con qualche sacrificio, a soccorrere qualche famiglia bisognosa, posso rendere piccoli servizi a chi me li chiede. Ma sono in tanti a confidarmi le loro preoccupazioni, le loro attese e speranze per i progetti di vita che portano nel cuore, i problemi familiari e di lavoro, e non ho più nemmeno il tempo per pregare. Mi sento come travolto dalle necessità dei fedeli e a volte impotente. Impotente persino nel mio servizio di testimonianza al Vangelo, perché ognuno la pensa in modo diverso, anche tra noi sacerdoti, e tante certezze che prima mi sembravano intoccabili oggi vengono messe in dubbio. Non posso arrivare dappertutto con le mie forze umane e mi rendo conto che le mie povere parole di luce o incoraggiamento non sono sufficienti! [...]. Raccomando me e la comunità a me affidata alla vostra preghiera.  (Padre Giacomo P.)

LA RICETTA

Insalata croccante
dal Numero 7 del 17 febbraio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: facile
Preparazione: 15 minuti
Ingredienti per 4 persone
• 4 finocchi
• 4 coste di sedano
• 1 mazzetto di rucola
• 40 g di olive nere snocciolate
• 1 limone • aceto di mele
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

LA RICETTA

Scaloppine di maiale con salsa di cipolle
dal Numero 6 del 10 febbraio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 40 minuti
Ingredienti per 4 persone
400 g di maiale magro                   
2 cipolle                    
Olio extravergine di oliva
Sale
Pepe

LA RICETTA

Pasta con pomodorini e mozzarella
dal Numero 5 del 3 febbraio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 25 minuti
Ingredienti per 4 persone
280 g di pasta corta                   
100 g di mozzarella                    
400 g di pomodorini                   
½ cipolla                   
1 manciata di foglie di basilico                   
Brodo vegetale
Sale

LA RICETTA

Crema di zucchine e cipolle
dal Numero 4 del 27 gennaio 2019

Difficoltà: media
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ingredienti per 4 persone
6 zucchine tenere                   
2 cipolle bianche                     
1 uovo                    
1 l di brodo vegetale                   
20 g di parmigiano                      
1 ciuffetto di prezzemolo                     
Olio extravergine di oliva, sale

LA RICETTA

Arance con caramello e cannella
dal Numero 3 del 20 gennaio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 10 minuti
Ingredienti per 4 persone
6 arance                   
20 g di fruttosio                    
Cannella in polvere

LA RICETTA

Sedano in padella
dal Numero 2 del 13 gennaio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ingredienti per 4 persone
4 coste di sedano                   
350 g di pomodorini                    
40 g di olive snocciolate                   
20 g di parmigiano                    
1 spicchio di aglio                   
1 ciuffetto di prezzemolo                    
Olio extravergine di oliva
Sale

LA RICETTA

Salmone in crosta aromatica
dal Numero 1 del 6 gennaio 2019
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 20 minuti
Ingredienti per 4 persone
450 g di salmone                   
1 scalogno                    
1 ciuffo di prezzemolo                   
1 mazzetto di erba cipollina                    
2 rametti di rosmarino                   
2 rametti di timo                    
1 ciuffo di prezzemolo                     
Olio extravergine di oliva,
Sale fino, sale grosso

RISPOSTA AI LETTORI

La Madonna comprese la scelta verginale di Cristo?
dal Numero 1 del 6 gennaio 2019

Spett.le Redazione, tempo fa mi è capitata tra le mani una rivista cattolica nella quale ho letto un articolo intitolato Maria ed il celibato di Gesù. Sono rimasto a bocca aperta leggendo che, a parer dell’autrice, la scelta celibataria di Gesù fu per Maria una «scelta inspiegabile» dal momento che – si legge – «la mentalità ebrea è così lontana dal fatto che uno non si sposi da non contemplare, anche nel linguaggio della Scrittura, i termini “celibe” e “nubile”». L’articolo continua dicendo che «Maria è ben conscia di tutto questo. Suo figlio ha ormai raggiunto i trent’anni e non dimostra, stranamente, il minimo interesse per la vita matrimoniale. Perché questo? Da madre discreta rispetta la sua decisione, ma il suo cuore è lacerato dal dubbio. Perché suo figlio, così zelante nel vivere ed osservare la Torah, si sottrae ai desideri di Yahweh a riguardo del matrimonio?». Poi Maria prova ad indagare ma deve presto prendere atto dell’intenzione irremovibile di Gesù; «inutile ricordargli le mogli e i figli di Mosè... Abramo... Giacobbe... Davide... Salomone»... Tutto ciò «gela il cuore di Maria. Che suo figlio sia maledetto? Ne soffre da morire. I dialoghi col figlio non portano a nulla. Gesù stesso ne soffre. Nessuno lo può comprendere. Anche Maria deve ancora maturare la fede al riguardo. Anche per questo Gesù decide di allontanarsi scendendo verso Cafarnao e lasciandosi dietro le spalle il suo villaggio, la madre, gli amici...». Questi sono alcuni stralci dell’articolo (che allego)... ne ho discusso con un mio compagno di facoltà (frequentiamo Teologia) e lui sosteneva che tutto ciò è ben possibile perché prima di Gesù la verginità non aveva nessun valore, ma io non riesco nemmeno a pensare che la Santissima Vergine, che prima di tutti ha scelto per sé la verginità, non comprendesse il motivo e il valore della scelta del Figlio divino! Ammettere tutto ciò non significherebbe dire che Maria non aveva capito niente della missione del Figlio di Dio e nemmeno della sua? (Tommaso R.)

LA RICETTA

Biscotti di pan di zenzero
dal Numero 49 del 23 dicembre 2018
dell'Unione Sarda

Ingredienti per 10 pezzi
Per la pasta
• 350 g di farina 00
• 150 g di zucchero
• 150 g di burro
• 150 g di miele
• 1 uovo
• 1 cucchiaino di bicarbonato
• 2 cucchiaini di zenzero in polvere
• 1 cucchiaino di cannella in polvere
• 1/4 cucchiaino di chiodi di garofano macinati
• 1/4 cucchiaino di noce moscata in polvere
• 1 pizzico di sale.
Per la decorazione
• 200 g di zucchero a velo
• 1 albume
• coloranti alimentari

LA RICETTA

Zuppa del boscaiolo
dal Numero 48 del 16 dicembre 2018
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 1 ora e 35 minuti
Ingredienti per 4 persone
160 g di grano duro                   
300 g di funghi misti                     
2 pomodori tondi                    
½ di cipolla bianca                    
1 cuore di sedano                   
1 carota                    
1 ciuffo di prezzemolo                     
Olio extravergine di oliva, sale

RISPOSTA AI LETTORI

La “regina del pop” nel Duomo di Milano
dal Numero 48 del 16 dicembre 2018

Carissimi, ho recentemente appreso che il 23 novembre scorso la famosa cantante Giorgia si è esibita in concerto accompagnata dalla sua “storica” Band e dall’Orchestra all’interno del Duomo di Milano. Accanto all’Ave Maria di Schubert e White Christmas, ha eseguito i vari pezzi del suo repertorio pop (Gocce di memoria, Come saprei, Vanità e così via). Ne sono molto amareggiato. Tutti a evidenziare il fine nobilissimo (raccolta fondi per le famiglie povere con figli disabili) e nessuno a rilevare l’inopportunità della cosa! I soliti giornali laicisti hanno applaudito entusiasti all’evento, titolando: “La regina del pop sotto le volte gotiche per sostenere un’associazione benefica”. Si legge: «Una voce divina in una chiesa ci sta benissimo. Ma che voce, quella di Giorgia, e che chiesa, il Duomo di Milano. Un esordio in una cattedrale [...] che è il miglior debutto possibile per il nuovo disco Pop heart. In realtà il concerto non è legato all’album, tanto che ci sono solo due cover, Le tasche piene di sassi di Jovanotti e Anima di Pino Daniele [...]. Il debutto è stato coronato sicuramente da un ottimo incasso, considerato anche che il biglietto più economico veniva 600 euro e che sono stati occupati un buon migliaio di posti. Ma ottimo è anche, se non soprattutto, l’esito musicale: Giorgia, regina del pop, abituata a palasport e grandi arene, si disimpegna splendidamente anche sotto le volte gotiche del Duomo».
Pare che nessuno si sia sentito fuori posto, a cominciare dalla protagonista che ha spiegato: «I luoghi sacri sono pieni di energia: la sensazione o forza o atmosfera che avverti entrando in una chiesa e che non sai spiegare razionalmente. Per cui questa è un’esperienza eccezionale, un’emozione unica. Ma non è strano fare musica in chiesa, anzi la musica parla all’anima più di tante parole e concetti ed è una cosa che si fa insieme. Quindi va benissimo in un luogo sacro in cui emozione e condivisione sono di casa».
Scusate, con tutto il rispetto per Giorgia che stimo musicalmente, ma fino a che punto dovremo sopportare queste indebite occupazioni dei nostri più cari luoghi di culto? Non c’è nulla che possa porre un limite a queste iniziative? (Edoardo R.)

LA RICETTA

Coppette di frutta fantasia
dal Numero 47 del 9 dicembre 2018
dell'Unione Sarda

Difficoltà: facile
Preparazione: 20 minuti
Ingredienti per 4 persone
1 ananas piccolo                   
4 clementine                     
4 kiwi                    
80 g di datteri                   
Zucchero di canna

LA RICETTA

Insalata verde e bianca
dal Numero 45 del 25 novembre 2018
dell'Unione Sarda

Difficoltà: facile
Preparazione: 20 minuti
Ingredienti per 4 persone
200 g  di valerianella                   
2 cetrioli                     
1 cipollotto                    
1 spicchio di aglio                   
1 ciuffo di prezzemolo                      
1 limone                     
Olio extravergine di oliva, sale

LA RICETTA

Involtini di sogliole e gamberi con patate al nero di seppia
dal Numero 44 del 18 novembre 2018
dell'Unione Sarda

Difficoltà: media
Preparazione: 45 minuti
Cottura: 25 minuti
Ingredienti per 4 persone
500 g di sogliole                   
8 piccoli gamberi                     
2 patate piccole                      
½ arancia                   
1 porro                      
5 g di nero di seppia                     
2 rametti di timo                   
Olio extravergine di oliva, sale