FEDE E CULTURA

Il fatidico anno 1492
dal Numero 29 del 21 luglio 2019
di Claudio Meli

Gli eventi che hanno contrassegnato il 1492 come anno fatidico della storia universale, cioè la fine della signoria musulmana in terra spagnola e la scoperta del Nuovo Mondo da parte di Cristoforo Colombo, sono misticamente legati...

FEDE E CULTURA

Il demone del denaro
dal Numero 26 del 30 giugno 2019
di Riccardo Pedrizzi

Ai giorni nostri il mondo della grande finanza presenta un meccanismo analogo a quello della Rivoluzione francese, la quale inghiottì tra le sue spire coloro che ne furono i protagonisti. Oggi perseguire la ricchezza richiede dedizione totale, ma è difficile sopportare un’esistenza che non concede altro che il potere...

FEDE E CULTURA

Serie Tv: lo specchio della decadenza
dal Numero 19 del 12 maggio 2019
di Roberto Ciccolella

Le serie televisive sono il realistico specchio della cultura post-moderna. In esse si assiste alla scomparsa dei protagonisti “buoni” e al prosperare del crimine e della trasgressione morale. Così, mentre i produttori moltiplicano i fatturati, i fruitori accelerano la corsa sociale verso il più basso fondo morale.

FEDE E CULTURA

Fotografando il Risorto... Intervista a Daniela di Sarra
dal Numero 16 del 21 aprile 2019
a cura di Claudia del Valle

Il grande Bernini ha plasmato sui lineamenti del volto della Sindone il suo ultimo capolavoro”, che restituisce “vivo” alla contemplazione del pubblico il volto dell’Uomo dei Dolori. L’interessante scoperta è della fotografa Daniela di Sarra, alla quale abbiamo rivolto alcune domande.

FEDE E CULTURA

L’umanità disumana. Antropologia del ’68
dal Numero 9 del 3 marzo 2019
di Carlo Codega

Chi è l’uomo fuoriuscito dal Sessantotto? Contemplato da un punto di vista filosofico, è l’uomo che afferma se stesso, non però come uomo ma come il “superuomo” di nietzschiana memoria.

FEDE E CULTURA

Un magistrato amico dei Gesuiti
dal Numero 7 del 17 febbraio 2019
di Claudio Meli

Nonostante l’oblio a cui furono condannati dalla classe intellettuale illuministico-giacobina, gli scritti del conte de Maistre possono stare tra i classici del pensiero di tutti i tempi e meritano d’essere riportati alla luce.

FEDE E SCIENZA

La clamorosa beffa di Piltdown
dal Numero 2 del 13 gennaio 2019
di Antonio Farina

Nel 1912 alcuni scienziati diedero il clamoroso annuncio della scoperta dell’“uomo di Piltdown”. Ciò che da tutti fu subito salutato come l’ultimo sigillo sulla teoria evoluzionista di Darwin, si dimostrò invece non solo un colossale sbaglio, ma un vero e proprio imbroglio...

FEDE E CULTURA

I caratteri dell’Anticristo
dal Numero 1 del 6 gennaio 2019
di Fra’ Pietro Pio M. Pedalino

Secondo la descrizione letteraria che ne dà Vladimir S. Solovev, l’Anticristo sarà pacifista, ecologista, ecumenista e dotto esegeta. Riscopriamo con il card. Biffi l’attualità profetica dell’ammonimento che lo Scrittore russo ha consegnato ai posteri nella sua ultima opera.

FEDE E SCIENZA

Natale: sorge il Sole dello spirito
dal Numero 49 del 23 dicembre 2018
di Antonio Farina

Un decreto provvidenziale colloca la Nascita di Gesù Cristo a ridosso del solstizio d’inverno. Con l’evento fisico della “rinascita” del Sole, anche l’ordine della creazione pare celebrare ed esprimere il Natale di Cristo: la nascita della vera Luce e la sua vittoria sulle tenebre.

FEDE E CULTURA

Kierkegaard e la tirannia dell’opinione
dal Numero 48 del 16 dicembre 2018
di Claudio Meli

A metà Ottocento Søren Kierkegaard, avendo subito una persecuzione giornalistica, poté scorgere nitidamente il ruolo eversivo della stampa e formulare una critica dell’opinione pubblica che a tutt’oggi non ha perso nulla della sua validità.

FEDE E CULTURA

Filippine... bastione cattolico sotto attacco
dal Numero 47 del 9 dicembre 2018
di Roberto Ciccolella

Nonostante la nomea di nazione cattolica, le Filippine sono oggi un paese dai molti volti e in rapido cambiamento, in cui la Fede cattolica non si può più dare per scontata. Molti i pericoli da cui guardarsi: la pluralità dell’offerta religiosa; l’evoluzione della cultura in senso edonista; la crescente confusione interna al cattolicesimo locale.

FEDE E CULTURA

Un’apparizione mariana che ha cambiato la Storia
dal Numero 46 del 2 dicembre 2018
di Giuseppe Butrimo

Uno degli errori più gravi della storiografia moderna è quello di fare la storia come se Dio non esistesse o come se Egli non ne fosse il vero Padrone. Una pagina della storia della Polonia – nel centenario del riacquisto dell’indipendenza – ci può premunire contro questo errore.

FEDE E CULTURA

I profetici romanzi di R.H. Benson
dal Numero 45 del 25 novembre 2018
di Fra Pietro Pio M. Pedalino

Se ne “Il Padrone del mondo” Benson vede e descrive con straordinario occhio profetico un mondo futuro ostile al Cristianesimo, ne “L’alba di tutto”, romanzo speculare al primo, immagina invece una società in cui Cristo e la sua Chiesa sono trionfanti.

FEDE E RAGIONE

La meridiana di Ezechia
dal Numero 44 del 18 novembre 2018
di Antonio Farina

La “carestia di miracoli” dei tempi moderni riflette la carenza di fede dell’uomo d’oggi, il quale del resto, proprio perché più consapevole delle leggi naturali, ha più responsabilità morale di fronte al miracolo.

FEDE E CULTURA

Discorso franco sull’aborto
dal Numero 42 del 4 novembre 2018
di Giovanni Apollinare

Per aprire gli occhi delle persone sulla gravità dell’aborto è necessaria una sana franchezza, che riporti l’attenzione su ciò che può sembrare ovvio ma che, di fatto, scardina molte pseudo-verità accettate pressoché universalmente e supinamente dalla cultura contemporanea.

FEDE E CULTURA

Primavera di Praga, Primavera ghiacciata
dal Numero 40 del 21 ottobre 2018
di Giuseppe Butrimo

A cinquant’anni dagli eventi, rileggiamo una dolorosa pagina della storia comunista della Cecoslovacchia, quella che pose fine al sogno di un “comunismo dal volto umano” e insegnò al Paese a scrollarsi di dosso il giogo del comunismo.

FEDE E CULTURA

L’Aracoeli e la selva di Teutoburgo
dal Numero 39 del 14 ottobre 2018
di Claudio Meli

La selva di Teutoburgo, nel cuore della Germania, è un luogo dove si sono succedute vicende di portata epocale: ciò consente di articolare una riflessione metastorica che, partendo dal centro stesso della Cristianità, arriva a toccare una questione attuale.

FEDE E CULTURA

Illogicità dell’abortismo
dal Numero 38 del 7 ottobre 2018
di Giovanni Apollinare

L’opzione per l’aborto riposa sull’appello irrazionale all’inesistente autorità di conferire o negare a chicchessia lo statuto naturale specifico di essere umano. Chi decide se il feto in gestazione appartiene o meno all’umanità? Il consenso sociale o la natura delle cose?

FEDE E CULTURA

Raccogliendo un’eredità... a 50 anni dalla morte di san Pio
dal Numero 36 del 16 settembre 2018
di Carlo Codega - prima parte

La lotta combattuta da san Pio contro l’impero di Satana per la salvezza delle anime a lui affidate, ha anche un riscontro più universale: Padre Pio non solo liberò i singoli dalla schiavitù del peccato ma affrontò e rallentò l’incedere dell’impero satanico nel mondo.

FEDE E CULTURA

Sotto il segno di Babele
dal Numero 35 del 9 settembre 2018
di Antonio Farina

Il trascorrere dei millenni non ha scalfito il potere dissipativo della diversità di espressione e, nonostante l’enorme facilitazione della comunicazione e degli scambi informativi, non si è annullata minimamente la tendenza dell’essere umano a formare gruppi chiusi, con linguaggi propri e spesso criptici.