PASQUA

Il protagonista della Pasqua: il cero pasquale
dal Numero 16 del 21 aprile 2019
di Carlo Codega

Solennemente acceso durante la Veglia, il cero pasquale è il simbolo per eccellenza di questo tempo liturgico. In esso i cristiani scorgono la presenza di Cristo risorto, vera luce del mondo, che squarcia le tenebre della morte e del peccato.

PASQUA

La Gloria del Figlio
dal Numero 16 del 21 aprile 2019
di Don Eugenio Bernardi

Dopo gli eventi del Venerdì Santo, riuniti nel Cenacolo gli apostoli ricordarono i momenti di profonda intimità vissuti col Maestro durante l’Ultima Cena. Rievochiamone gli insegnamenti, per comprendere quale gloria Gesù ha dato al Padre con la sua Passione e quali mirabili frutti partecipa a noi con la sua Risurrezione.

SANTO NATALE

È notte, ma tu non dormire!
dal Numero 49 del 23 dicembre 2018
di Paolo Risso

Se l’umanità oggi assomiglia alla Betlemme d’un tempo, che costringe Dio a riparare in una grotta lontana, sia almeno la nostra anima come quella grotta, povera ma estranea al frastuono del mondo, e raccolta nel Mistero che sta per compiersi.

PASQUA

La nostra Fede fondata su una Roccia
dal Numero 13 del 1 aprile 2018
di Carlo Codega

Come san Giovanni e san Pietro, da sempre il popolo cristiano è attirato dal Santo Sepolcro di Gerusalemme, il luogo storico dove venne deposto il corpo di Gesù e dove la morte venne sconfitta dalla sua Risurrezione. Penetriamo nella grandiosa Basilica per conoscere la storia di questo luogo santo che non ha cessato di recare gioiose notizie alle anime cristiane.

PASQUA

Adorando il mistero della Risurrezione
dal Numero 13 del 1 aprile 2018
di Padre Carlo De Condren

Il Padre De Condren fu uno dei più illustri rappresentanti della scuola “francese”, discepolo del card. De Bérulle e maestro del venerabile Olier. San Giovanni Eudes diceva di lui: «Dopo gli Apostoli, non è forse apparso un uomo che abbia avuto sui più sublimi misteri della religione delle conoscenze più vaste e profonde». Meditiamo con lui sul mistero della Risurrezione di Cristo.

SANTO NATALE

Gesù Bambino e la storia a confronto
dal Numero 50 del 24 dicembre 2017
di Paolo Risso

L’editto che portò Maria e Giuseppe a Betlemme fu disposto da Cesare Augusto. Chi era costui? Il Vangelo di Luca, con la sua precisa cornice storica, suggerisce un solenne confronto-scontro tra chi fu considerato “dio” ma era un semplice uomo e chi fu considerato un debole figlio d’uomo ma era Dio.

SANTO NATALE

Il Natale: mistero verginale
dal Numero 50 del 24 dicembre 2017
di Carlo Codega

Fin dal IV secolo Betlemme fu abitata da numerosi e fiorenti monasteri, tanto da divenir ben presto una “città di vergini”. Se è vero che Gesù Bambino esercita una speciale attrazione d’amore suoi cuori verginali, è vero anche che la verginità consacrata costituisce un’attrazione potente per il cuore di Gesù Bambino...

SANTO NATALE

La Notizia e le notizie
dal Numero 50 del 24 dicembre 2017
di Roberto Ciccolella

I media hanno invaso ogni nostro spazio fisico e mentale e il sovraccarico informativo da cui ci lasciamo schiacciare rende difficile orientarsi e prendere persino le decisioni più semplici. Perché non volgerci allora più spesso all’unica Notizia che veramente conta e che rimane perennemente attuale?

SPECIALE IMMACOLATA

La colonna romana per il trionfo dell’Immacolata
dal Numero 47 del 3 dicembre 2017
di Carlo Codega

L’Immacolata più famosa di Roma svetta sopra i palazzi di piazza di Spagna e domina il cielo della Città Eterna dall’alto di una colonna bimillenaria; è la testimonianza pubblica e civile data dalla cristianità a quello straordinario trionfo di Maria che fu la proclamazione del dogma dell’Immacolata.

SPECIALE CENTENARIO FATIMA

Fatima. Il rinnegamento degli inganni della modernità...
dal Numero 18 del 7 maggio 2017
di Rosario Amato

A Fatima la Madonna propone una via di conversione radicale che si presenta come conversione dal naturalismo alla Fede soprannaturale, dal primato dell’immanenza al primato della trascendenza, dal primato dell’uomo al primato di Dio.