RELIGIONE

Sono molti, oggi, i colpiti da satana? La testimonianza di don Gabriele Amorth
dal Numero 25 del 24 giugno 2018
di Fra Pietro Pio M. Pedalino

Pur scegliendo di ignorare la presenza del maligno, il mondo contemporaneo si trova a stretto contatto con esso, più di quanto non s’immagini. Lo hanno ricordato alcuni noti esorcisti.

APOLOGETICA

Il transumanesimo... esito coerente del fallimento della modernità
dal Numero 24 del 17 giugno 2018
di Corrado Gnerre

L’uomo considerato “macchina” e la “macchina” considerata uomo: ecco in due parole il transumanesimo. Approfondiamo il problema, individuando le sue cause remote e prossime.

RELIGIONE

Il sacrario dell’uomo: la coscienza
dal Numero 24 del 17 giugno 2018
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

Davvero utile è oggi affrontare l’argomento della “coscienza” per divincolarsi da concezioni fuorvianti, ponendosi alcune domande: può la coscienza personale legittimare in alcuni casi ciò che la Legge divina considera “intrinsecamente cattivo”? Il Magistero è un aiuto o un ostacolo alla formazione di una coscienza matura? La coscienza può errare?

RELIGIONE

Gli “atti senza testimoni”
dal Numero 23 del 10 giugno 2018
di Giovanni Apollinare

Provare vergogna per un male compiuto, anche senza che nessuno ne sia testimone, è un’esperienza comune ad uomo ed è la base sulla quale può fondarsi una coscienza morale autentica...

APOLOGETICA

Come sono nati i partiti politici?
dal Numero 21 del 27 maggio 2018
di Corrado Gnerre

La complessa situazione politica italiana stimola una riflessione più generale che inquadri nella giusta cornice storica e filosofica il momento attuale. È opportuno comprendere quale sia stata la svolta storica che ha dato origine ai partiti e su quale tipo di democrazia essi si fondano.

APOLOGETICA

L’originalità della visione cristiana dell’aldilà
dal Numero 18 del 6 maggio 2018
di Corrado Gnerre

Il Paradiso sarà una semplice fruizione, prolungata in eterno, di gioie e piaceri puramente terreni? Oppure sarà qualcosa di radicalmente diverso dalla vita terrena tanto da annullare tutto quanto in essa si è vissuto e costruito? Né l’uno né l’altro; vediamo perché.

APOLOGETICA

Perché si è passati da un’arte bella a una brutta?
dal Numero 17 del 29 aprile 2018
di Corrado Gnerre

Dietro all’inestetismo di gran parte dell’arte contemporanea c’è la rivoluzione filosofica di Cartesio che ha spodestato il realismo e inaugurato il razionalismo. La convinzione filosofica per la quale non è più la realtà oggettiva a garantire l’esistenza del pensiero bensì il contrario, ha avuto forti ripercussioni nell’arte...

RELIGIONE

Perché Satana ci odia così tanto?
dal Numero 16 del 22 aprile 2018
di Fra Pietro Pio M. Pedalino

Alla luce della Rivelazione è possibile indicare alcune principali verità che rendono ragione dell’odio e dell’azione disturbatrice e malefica dei demoni nei confronti dell’uomo.

RELIGIONE

“Mortalium animos”. Bilancio a 90 anni dall’Enciclica
dal Numero 15 del 15 aprile 2018
di Rosario Silesio

Lo sforzo ecumenico teso alla riunificazione dei cristiani non può essere concepito né attuato al di là della Verità di Cristo. Ricordiamo tali importanti verità nell’anniversario dell’Enciclica di papa Ratti.

RELIGIONE

La libertà, unità dell’anima e del corpo
dal Numero 13 del 1 aprile 2018
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

In un capitolo della “Veritatis splendor”, la Chiesa ha voluto richiamare l’attenzione sullo stretto rapporto esistente tra la libertà e la natura umana. La legge naturale non lascia spazio alla divisione tra libertà e natura. Esse sono armonicamente collegate e intimamente alleate l’una con l’altra.

APOLOGETICA

A 65 anni dalla scoperta del DNA
dal Numero 11 del 18 marzo 2018
di Corrado Gnerre

Un filosofo della scienza ha affermato che la cellula è un vero e proprio computer, ma di gran lunga più complesso e sofisticato. Lo stesso Bill Gates ha detto che il DNA è molto più complesso di un comune software oggi in commercio. Se i software hanno bisogno dei loro programmatori, perché?non chiedersi chi ha programmato il DNA?

RELIGIONE

Il vero concetto di libertà
dal Numero 8 del 25 febbraio 2018
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

Cos’è la libertà? Per rispondere è necessario studiare e comprendere il rapporto tra libertà e verità, alla luce delle parole immortali di Gesù: «Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

RELIGIONE

Prima di tutto: l’Essere! Dalla ragione alla Religione
dal Numero 3 del 21 gennaio 2018
di Paolo Risso

La modernità preferisce parlare di Dio e di religione mantenendo il discorso a livello di emozione, personale esperienza e percezione, diluendo l’oggettivo nel soggettivo. Il rischio è che non ci sia più Verità, ma solo opinione: non più l’Essere ma solo l’essere percepito. Ben oltre il fuggevole sentimento, l’uomo è chiamato ad un rapporto molto più alto, vero e stabile con Dio.

RELIGIONE

Essere famiglia in Gesù
dal Numero 2 del 14 gennaio 2018
di Paolo Risso

Gesù ha dimostrato sempre profonda simpatia per le buone famiglie che ha incontrato durante la sua missione terrena, e ha elevato il matrimonio umano alla nuova dignità di Sacramento. Fin dai suoi esordi il Cristianesimo, raccogliendo l’eredità del Maestro, ha difeso la famiglia, e la famiglia a sua volta ha fatto progredire il Cristianesimo.

RELIGIONE

Cisneros: “El santo Cardenal”
dal Numero 49 del 17 dicembre 2017
di Moisé Piave

L’8 novembre 1517 moriva in concetto di santità il cardinale francescano Francisco de Cisneros. Vissuto nella Spagna del XV secolo, risulta affatto sconosciuto; offriamo qualche notizia per sollevare almeno parzialmente dall’ingiusto oblio a cui è stata condannata questa luminosa figura di cardinale, religioso e statista.

RELIGIONE

Seguire Gesù, sintesi di ogni morale
dal Numero 48 del 10 dicembre 2017
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

Se oggi più di ieri è difficile rispondere alle attese di Dio, data la mentalità moderna così lontana dalla sua Legge, non si deve dimenticare «la nuova sorprendente possibilità aperta all’uomo dalla grazia divina» che Cristo ci ha meritato e concesso per renderci capaci di seguirlo.

RELIGIONE

San Massimiliano e il Rosario
dal Numero 47 del 3 dicembre 2017
di Padre Miecislao M. Mirochna

Fedele compagno di san Massimiliano in terra di missione, Padre Miecislao visse il contatto quotidiano con il Padre nella convinzione di trovarsi a vivere con un santo. In seguito, ebbe modo di offrire sulle pagine della rivista della M.I. i suoi ricordi personali di quegli anni, svelandoci preziosi segreti.

RELIGIONE

La scala della perfezione morale
dal Numero 44 del 12 novembre 2017
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

La Veritatis splendor, nel 1° capitolo, assume il brano evangelico del giovane ricco come punto di partenza per ripercorrere tutta la morale biblica. Gesù stesso dimostra che i Comandamenti non sono da intendere come un limite minimo da non oltrepassare, ma come una strada aperta per un cammino di perfezione morale e spirituale.

APOLOGETICA

Il protestantesimo, culla del modernismo teologico
dal Numero 43 del 5 novembre 2017
di Corrado Gnerre

Il modernismo teologico, condannato dal papa san Pio X già agli inizi del ’900, è un sistema teologico denso di errori che conduce alla relativizzazione delle verità di Fede con la conseguente centralità del “soggettivo”. Anch’esso è contenuto embrionalmente nel protestantesimo.

RELIGIONE

“Veritatis splendor”: lo splendore di una enciclica
dal Numero 42 del 29 ottobre 2017
di Suor M. Gabriella Iannelli, FI

L’enciclica “Veritatis splendor” è un intervento magisteriale di teologia morale tra i più completi e filosoficamente fondati della tradizione cattolica e rimane di immutata attualità. Leggerla e assimilarla è quanto mai utile per chi vuol permanere “nello splendore della verità”.