IL PENSIERO
Baci al Crocifisso
dal Numero 50 del 22 dicembre 2013
di Padre Stefano M. Manelli, FI

Dio vuole la nostra santificazione; per raggiungerla è necessario impegnarsi seriamente ed agire sapientemente dinanzi anche alle tentazioni. Per evitare che esse turbino eccessivamente l’anima è ottimo ricorrere al Crocifisso con un semplice atto d’amore... come un bacio

Pensiero di P. Pio: «Le piccole tentazioni non combatterle con le dispute e contestazioni, ma sibbene con un semplice ricorso del tuo cuore a Gesù Crocifisso, come se per amore andassi a baciare il suo Costato ed i suoi piedi».

Commento:
Questo pensiero di Padre Pio è un suo gioiello per la vita spirituale di chi è seriamente impegnato a vivere secondo la Volontà di Dio, che è quella della nostra santificazione. «Questa è la Volontà di Dio: la vostra santificazione» (1Ts 4,3).
Per chi capisce questa Volontà di Dio, e la vuole fare propria impegnandosi appunto seriamente, fermamente e decisamente a santificarsi giorno dopo giorno, è chiaro che deve essere subito pronto alle tentazioni del maligno, del nemico di Dio che vuole sempre il contrario di ciò che vuole Dio.
Sono parole di verità e di luce per chi si decide a volersi santificare secondo la Volontà espressa di Dio. Bisogna essere pronti, perciò, ad affrontare la lotta con fermezza e senza scoraggiamenti, altrimenti si fa il gioco perfido del nemico che vuole attrarci a lui con le tentazioni e i turbamenti.
Purtroppo, ci sono di quelli che per ogni tentazione o turbamento si affliggono e si allarmano, facilitando così lo scoraggiamento che tende a deprimere l’animo fino a far credere che non si riesce a fare nulla di nulla, per cui bisogna soltanto cedere alla tentazione o al turbamento.
Intanto, bisognerebbe sempre ricordarsi che Dio non permette mai che noi, povere creature, siamo tentati o messi alla prova al di sopra delle nostre forze (cf. 1Cor 10,13). Ciò significherebbe che se o ho 10 forze, la tentazione al massimo può avere 9 forze. Di conseguenza, se io adopero le 10 forze non posso non vincere sempre contro 9 forze, ma se, per negligenza o indolenza, io adopero soltanto 8 forze anziché 10, è chiaro che sono sconfitto soltanto per colpa mia.
Padre Pio però raccomanda di opporsi alle tentazioni e ai turbamenti ricorrendo soprattutto a Gesù Crocifisso, nostro Redentore e nostra Salvezza. Scrive infatti Padre Pio, con la sua solita semplicità, che quando si è turbati da tentazioni, anziché «combatterle con le dispute e contestazioni», vale molto di più un «semplice ricorso del tuo cuore a Gesù Crocifisso», e Padre Pio precisa anche, con delicatezza, di andare «a baciare il suo Costato e i suoi piedi».
Quante volte, infatti, i baci a Gesù Crocifisso salvano da tentazioni e turbamenti!