I FIORETTI
«E lei non la vede la Madonna?»
dal Numero 22 del 6 giugno 2020

Padre Pio afferma nelle lettere ai suoi Direttori spirituali che sin dalla fanciullezza vedeva con frequenza la Madonna, che gli parlava e lo confortava. Anzi nella sua semplicità, credeva che le apparizioni della Madonna fossero cose ordinarie che succedessero a tutti.
Padre Agostino scrive nel suo Diario: «Le estasi e le apparizioni della Madonna a padre Pio cominciarono al quinto anno di età, quando ebbe il pensiero e il sentimento di consacrarsi al Signore e furono continue. Interrogato come mai le avesse celate per tanto tempo, candidamente rispose che non le aveva manifestate, perché le credeva cose ordinarie, che succedessero a tutte le anime; difatti un giorno mi disse ingenuamente: “E lei non la vede la Madonna?”. Ad una mia risposta negativa soggiunse: “Lei lo dice per santa umiltà”».
Leggiamo ancora nel Diario di padre Agostino, presente ad alcune estasi di padre Pio nel convento di Venafro, nel 1911, queste frasi: «Senti Mammina, non importa che mi guardi così... con quegli occhi torvi... lo so che mi vuoi bene... io ti voglio bene più di tutte le creature della terra e del cielo... dopo Gesù, s’intende... ma ti voglio bene.
Mammina mia... sei bella sì... ma gli occhi... sei bella, mammina mia... quei capelli sono splendidi... io mi glorio di avere una Mammina così splendida...
Sei bella, Mammina cara... se non ci fosse la fede, gli uomini ti direbbero dea... gli occhi tuoi sono risplendenti più del sole» (Diario, II edizione, pp. 40, 50).

«Preghiamo con fervore...»

Padre Pio, innamorato della Vergine Santissima, non smise mai di raccomandare a tutti i fedeli l’amore e la devozione alla Madonna, convinto che la Vergine è stata chiamata a svolgere una funzione rappresentativa di tutta la Chiesa nell’Opera redentiva. Egli esortava continuamente i suoi figli a confidare nella Madonna, ad aprire a Lei il loro cuore, sicuri di essere esauditi. Sapeva bene che la Santissima Vergine è la dispensiera di grazie e che ha nelle mani le chiavi del Cuore di Dio. Così infatti esortava: «Preghiamo con fervore, con costanza, con fiducia e attendiamo pazientemente che il Signore e la Vergine sua Madre ci esaudiscono... Siamo costanti e perseveranti e la Vergine non potrà rimanere sorda alle preghiere dei suoi figli... Se saremo perseveranti, questa Mamma non rimarrà sorda ai nostri gemiti...».


Padre Alberto D’Apolito,
Padre Pio da Pietrelcina. Ricorsi. Esperienze. Testimonianze,
pp. 181-182, 184

Proprietario
Associazione Casa Mariana Editrice
Sede Legale
Via dell'Immacolata, 4
83040 Frigento (AV)
Associazione "Casa Mariana Editrice" - Il Settimanale di Padre Pio. Tutti i diritti sono riservati. Credits