Una scuola tutta da ridere
dal Numero 36 del 17 settembre 2017
di Roberto Ciccolella

Di fronte alla risibilità di una scuola statale sempre più al ribasso, sta prendendo avvio anche in Italia l’esperienza della “scuola parentale” dove la fede viene trasmessa assieme ai valori umani fondamentali.

Libertà di educazione: un principio non negoziabile
dal Numero 36 del 17 settembre 2017
di Don Matteo De Meo

In un contesto culturale che si piega sempre più spesso alla “dittatura del relativismo”, ogni genitore dev’essere consapevole che nessuno può privarlo della libertà di educare i figli ai propri valori: è un “principio non negoziabile” oltre che un inviolabile “diritto umano”.

Fatima 100 anni dopo: un appello mariano alla Chiesa intera
dal Numero 35 del 10 settembre 2017
di Padre Serafino M. Lanzetta, FI

Constatare come e quanto, a 100 anni di distanza, le profezie della Madonna si siano realizzate spinge ad approfondire e promuovere il messaggio da Lei affidato all’umanità. È quanto si propone di fare il convegno mariologico di Buckfast in Inghilterra, offrendo autorevoli conferenze sul tema.

Frontiere pericolose
dal Numero 34 del 3 settembre 2017
di Roberto Ciccolella

Gli ultimissimi ritrovati della tecnica, applicati alla vita e al lavoro umano, aprono scenari fino a poco fa impensabili e presentano l’inquietante paradosso di un uomo che, rimpiazzato o riprogrammato dalle macchine, diviene parte dell’“evoluzione tecnologica” e non più la sua guida.

Il “coming out” della droga
dal Numero 33 del 27 agosto 2017
di Lazzaro M. Celli

Il processo di liberalizzazione della cannabis pare essersi momentaneamente arrestato di fronte all’allarmante notizia del largo consumo di droga da parte degli italiani. Ma anche le leggi possono poco quando viene destabilizzato l’istituto familiare, che per primo dovrebbe educare i giovani, e viene favorita la “cultura dello sballo”.

Europa, continente morente
dal Numero 30 del 30 luglio 2017
di Antonio Farina

Stando alle statistiche degli ultimi decenni che evidenziano una denatalità preoccupante, la popolazione europea è destinata ad annullarsi. L’immigrazione, abilmente gestita dall’alto, è ciò che al presente fa da ammortizzatore a questa situazione ma è anche ciò che avrà il potere di sconvolgere il volto dell’Europa.

Prigioniero di un’ideologia
dal Numero 28 del 16 luglio 2017
di Lazzaro M. Celli

La Corte Europea dei Diritti Umani, con una sentenza che ribalta tutti i principi della tradizione giuridica occidentale, ha deciso che il piccolo Charlie Gard debba esser lasciato morire con la sospensione di ogni sostegno vitale. Vediamo in che modo tale sentenza si pone nel contesto dell’attacco ideologico alla famiglia.

Il trabocchetto. La strumentalizzazione del dolore
dal Numero 27 del 9 luglio 2017
di Roberto Ciccolella

Di fronte ai molti e urgenti bisogni delle persone disabili, per i quali gli investimenti dello Stato sono ancora insufficienti, appare davvero irrisoria la proposta di legge 1442/2014. Si deve prendere atto di come anche questa volta il dolore e la sofferenza altrui vengano sfruttati per fini secondari che nulla hanno a che fare con i reali bisogni delle persone.

Ed ora... l’aborto post nascita?
dal Numero 25 del 25 giugno 2017
di Lazzaro M. Celli

Dodici anni fa il dottor Verhagen annunciò su un prestigioso giornale di Medicina il “Protocollo di Groningen”, un documento medico controverso che presenta le prime linee guida mondiali per l’infanticidio. Ora il Pediatra olandese torna alla carica spiegando che «se le prospettive di vita sono fosche, è meglio scegliere di uccidere il bambino dopo la nascita»...

Se l’eutanasia diventasse legge
dal Numero 23 del 11 giugno 2017
di Lazzaro M. Celli

La perdita di sensibilità verso le persone “più deboli”, l’avanzare di un’“idea eugenetica”, la pratica di una morte tutt’altro che “dolce”, un certo disimpegno da parte del medico nella tutela della vita umana, ecco le contraddizioni e i fallimenti a cui si va incontro con le DAT.

Parigi-Chartres 2017. Intervista all’Abbé Alexis Garnier
dal Numero 21 del 28 maggio 2017
a cura della Redazione

Anche quest’anno in occasione della solennità di Pentecoste si terrà in Francia il tradizionale pellegrinaggio “Notre Dame de Chrétienté” da Parigi a Chartres. Abbiamo rivolto all’Abbé Alexis Garnier – cappellano generale del pellegrinaggio – qualche domanda per i lettori del “Settimanale di Padre Pio”.

Quando la rivendicazione dell’autonomia è un atto innaturale
dal Numero 20 del 21 maggio 2017
di Lazzaro M. Celli

Se l’uomo riflette sulla propria origine, sugli elementi costitutivi più intimi del suo essere, comprende che non può prescindere da un Altro e che la rivendicazione di un’autonomia assoluta non lo rende felice perché contraddice la sua stessa natura.

Sono nati gli “Universitari per la Vita”
dal Numero 17 del 30 aprile 2017
A cura di Roberto Ciccolella

La battaglia per la Vita ha da oggi anche negli atenei e tra i giovani i suoi convinti sostenitori. Gli “Universitari per la Vita” sono nati a Roma per denunciare, con la forza della testimonianza e degli argomenti, l’intrinseca malvagità della legge 194, e per diffondere, attraverso la mobilitazione giovanile, una cultura che sia “per la vita” senza compromessi.

Viaggio tra le piaghe dell’eutanasia
dal Numero 16 del 23 aprile 2017
di Lazzaro M. Celli

Un orgoglio luciferino si annida nella battaglia contro la vita. La vicenda francese della piccola Marwa ha avuto un lieto fine, ma l’evento conserva lo stesso una portata dirompente e preoccupante perché né genitore, né Sanità, né Stato ma Dio solo può disporre della vita umana.

Il “Papa di Maria”
dal Numero 13 del 2 aprile 2017
di Emilio Artiglieri

Quest’anno 2017 si presenta come un anno mariano, per il centenario delle apparizioni della Madonna a Fatima, e “Pacelliano” per il coincidere, proprio il 13 maggio, del centenario della consacrazione episcopale di Papa Pio XII. In tale contesto, rivolgiamo lo sguardo alla speciale predilezione della Madonna per questo Pontefice che tanto ha operato per glorificarla.

Santa Veronica Giuliani. Il risveglio di un “gigante”
dal Numero 12 del 26 marzo 2017
di Pier Paolo M. Scalco

È questo il titolo del film-documentario su santa Veronica Giuliani, un segno tra tanti del rinnovato interesse che sta circondando questa Santa.

Un incontro che cambia la vita
dal Numero 12 del 26 marzo 2017
a cura di Pier Paolo M. Scalco

Toccato in modo speciale da Santa Veronica, il Regista del recente film “Il risveglio di un gigante” così racconta al “Settimanale di Padre Pio” la storia di questo incontro e della sua conversione.

Il testamento biologico tra discussioni fittizie e problemi reali
dal Numero 11 del 19 marzo 2017
di Lazzaro M. Celli

Attorno al caso di dj Fabo si è montata una vera e propria “campagna promozionale” filo-eutanasia, con l’obiettivo di abbassare nel popolo italiano il livello di intolleranza verso questa pratica deprecabile. La triste visione delle cose imposta riduce l’uomo a “merce”, ingenerando ingiustificabili “sensi di colpa” e gravi conseguenze sanitarie.

Le DAT e le decisioni umane
dal Numero 9 del 5 marzo 2017
di Lazzaro M. Celli

La decisione di togliersi la vita non può rientrare nella disponibilità di una persona. Di questo si tratta, con le cosiddette DAT, ma è difficile comprenderlo stante la forte connotazione ideologia dell’ambiente culturale in cui viviamo, dove ogni desiderio è incoronato e investito di una falsa dignità.

Lavoro e disoccupazione oggi. Una prospettiva cristiana
dal Numero 7 del 19 febbraio 2017
di Roberto Ciccolella

L’ottica cristiana resta sempre molto adeguata per inquadrare la situazione sociale e lavorativa del tempo presente, i suoi problemi e deficit, ma anche le possibili soluzioni.

L’amministrazione pro-life di Trump
dal Numero 6 del 12 febbraio 2017
di Alfredo Incollingo

Le prime mosse della presidenza di Trump fanno ben sperare in una vigorosa ripresa della cultura della vita negli Stati Uniti. Alle dichiarazioni pro-life del Presidente stanno seguendo i fatti, ed anche all’imponente “Marcia per la vita” di Washington non ha mancato di assicurare al popolo della vita “il suo pieno supporto”.

Politica e droga tra servilismo e bugie
dal Numero 49 del 18 dicembre 2016
di Claudio Circelli

C’è chi s’illude che la legalizzazione della droga possa soppiantare la criminalità organizzata, ma le esperienze di altre Nazioni insegnano il contrario. A farne le spese saranno, purtroppo, i giovani che vi potranno accedere con più facilità e spensieratezza, compromettendo la loro esistenza.

Fine del politicamente corretto
dal Numero 48 del 11 dicembre 2016
di Roberto Ciccolella

L’“evento-Trump” ha ribaltato, su scala mondiale, la “grammatica” del pensiero politicamente corretto, che spesso impedisce di denunciare ciò che è male e chiamare le cose con il loro vero nome. I Cattolici possono e debbono saper approfittare del momento per guadagnare terreno nella battaglia per i Diritti di Dio.

Un voto determinante
dal Numero 45 del 20 novembre 2016
di Roberto Ciccolella

La riforma “Renzi-Boschi” rischia di stravolgere irrimediabilmente la Costituzione, lasciando un Senato sostanzialmente esautorato e dando così al Governo un potere inaudito che permette di varare in breve tempo leggi parziali, non ben ponderate, né condivise. Ecco perché è importante votare “no”.

Vittima della Triplice Alleanza
dal Numero 43 del 6 novembre 2016
di Antonio Farina

Il cybermondo con i suoi social network si presenta accattivante e seducente, e molti sono coloro che ne fanno le spese, sperimentandone il lato oscuro. Questa volta ad offrirne un esempio sono le pagine di cronaca nera.

Maternità surrogata, tra business e donne coraggio
dal Numero 42 del 30 ottobre 2016
di Lazzaro M. Celli

L’orribile e disumana pratica dell’utero in affitto rende schiave le donne e tratta i bambini come merci: ci sono donne che s’impegnano a dimostrarlo, talvolta a caro prezzo, pur di scongiurarne ogni possibile forma di legalizzazione.

L’Alta Finanza e il mercato della droga
dal Numero 40 del 16 ottobre 2016
di Lazzaro M. Celli

Il mondo della politica e l’opinione pubblica ricevono pressioni sempre più forti in favore dell’uso della cannabis. Da chi? E in quale modo interpretare l’impegno economico di famosi finanzieri e imprenditori che profondono milioni di dollari per liberalizzare la commercializzazione della droga?

La realtà aumentata
dal Numero 34 del 4 settembre 2016
di Antonio Farina

Nuove applicazioni tecnologiche fanno il loro ingresso nella nostra società. Si tratta della “realtà aumentata”: la possibilità di ricavare informazioni elettroniche sul mondo circostante guardandolo attraverso un dispositivo. Non sempre però tale tecnologia è ben applicata, come nel caso di Pokémon Go, e ci si chiede se ciò costituisca un potenziamento o non piuttosto un indebolimento della realtà.

“Adesso dateci i bambini”. I gay allo scoperto
dal Numero 29 del 24 luglio 2016
di Lazzaro M. Celli

Le pretese delle lobby omosessuali si fanno sempre più insolenti e allarmanti: avvalendosi del linguaggio persuasivo del videoclip, puntano ora in modo scoperto all’infanzia. Chi si oppone viene presto neutralizzato, e nelle sedi politiche non c’è più spazio per i dibattiti...

Alle radici della vita cristiana e sacerdotale di Pio XII
dal Numero 26 del 3 luglio 2016
di Card. Mauro Piacenza

Il 13 giugno, nel mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù, il Comitato Papa Pacelli – Associazione Pio XII ha voluto organizzare una solenne cerimonia commemorativa per ricordare il grande cuore sacerdotale di Pio XII. Ecco la splendida omelia tenuta per l’occasione da S. E. Rev.ma Card. Mauro Piacenza.

Una nuova Pentecoste nella Chiesa
dal Numero 22 del 5 giugno 2016
di Rocco Bellavia

Un esercito di “pellegrini oranti e penitenti”, di tutte le età e condizioni, attraversa le strade di Francia immerso in una realtà di Fede ricevuta, approfondita, vissuta e testimoniata in gioia e pienezza. Ecco un piccolo o grande miracolo dello Spirito Santo, avvenuto il giorno di Pentecoste a Chartres.

Epidemia obesità
dal Numero 19 del 15 maggio 2016
di Antonio Farina

Le statistiche sono allarmanti, a tal punto che si parla del fenomeno obesità come di “epidemia”. Le stime prevedono che tra meno di 5 anni le persone obese o in sovrappeso sul Pianeta raggiungeranno la proporzione di “due su tre”. Quali i fattori determinanti?

Verso Dio, nel cuore dell’Europa. Il pellegrinaggio Parigi-Chartres
dal Numero 16 del 24 aprile 2016
A cura di Carlo Codega

Il pellegrinaggio ha anzitutto una dimensione interiore, del personale avvicinamento a Dio, e perciò lungo tutti i secoli cristiani non ha mai perso la sua bellezza ed efficacia. Quello che si percorre da Parigi a Chartres, e che si svolgerà anche quest’anno nel triduo della Pentecoste, ne è una viva e affascinante espressione.

Dalla Cirinnà alla gnosi. Un’ipotesi azzardata?
dal Numero 10 del 6 marzo 2016
di Carlo Codega

Accanto alla filosofia esistenzialista e al positivismo giuridico, nel pensiero contemporaneo si fa largo un falso “spiritualismo” che pretende di cancellare la natura, la ragione e ogni altro aspetto “incarnato” del Cristianesimo. Ne risulta una pseudo religione che prende le definitive distanze dal concetto di “legge naturale” e tollera ogni immoralità.

Ritocco alle pensioni. Ecco i primi effetti delle unioni civili
dal Numero 10 del 6 marzo 2016
di Lazzaro M. Celli

Il riconoscimento delle unioni civili che si profila ormai all’orizzonte, è foriero di nuovi problemi ad esso correlati. Uno di questi è economico e riguarda le casse dell’Inps. Sarà necessario procedere con alcuni ritocchi, per esempio alle pensioni...

Adozioni contro la scienza?
dal Numero 9 del 28 febbraio 2016
di Lazzaro M. Celli

Senza lasciarsi prendere da una falsa e ingannevole pietà, bisogna ragionare sulle molteplici ragioni che sconsigliano di affidare i bambini a coppie dello stesso sesso. Le ragioni, questa volta, sono condivisibili da tutti coloro che guardano alla realtà senza pregiudizi, perché di ordine puramente naturale e razionale.

Fittasi casa con vista sul Colosseo: 30 euro mensili
dal Numero 8 del 21 febbraio 2016
di Lazzaro M. Celli

Lo scandalo dell’affittopoli romana fa emergere una spiacevole evidenza: spesso lo Stato è preoccupato più delle ideologie che dei reali problemi delle persone, favorendo e concedendo diritti a delle minoranze ristrette più che alle centinaia di migliaia di persone che vogliono vivere in modo serio e onesto.

Un gioco mortale
dal Numero 7 del 14 febbraio 2016
di Antonio Farina

Gioca d’azzardo chi vuol fuggire i problemi della vita, o vincere la noia, o alleviare sensi di colpa, ansia, impotenza, o migliorare la propria condizione sociale... ma tutto ciò non basta a spiegare il mistero di una dipendenza che si fa sempre più estesa e sempre più coinvolgente e spesso si conclude in modo drammatico.

L’undici settembre francese
dal Numero 47 del 29 novembre 2015
di Lazzaro M. Celli

Il sogno francese di quella che fu una delle rivoluzioni che ha cambiato il corso della storia deve cedere il posto alla realtà. Sempre più manifesta è la debolezza di un pensiero che ha voluto costruire un’Europa e una cultura senza Dio. Le vicende di Parigi ne sono un primo monito.

Allarme anoressia
dal Numero 47 del 29 novembre 2015
di Antonio Farina

Anoressia e bulimia sono malattie ai giorni nostri molto diffuse, soprattutto fra le giovani donne, non escludendo tuttavia le altre fasce di età e neanche il genere maschile. Diverse sono le cause di questo male, ma una, la più importante, le riassume tutte...

Assalto alla vita interiore
dal Numero 46 del 22 novembre 2015
di Lazzaro M. Celli

Uno sguardo complessivo alla realtà moderna mostra come tutto cospiri contro qualsiasi forma di vita interiore, tenendo prigioniero l’uomo nell’esteriorità e nella superficialità, lontano da se stesso e da Dio. Dominanti, nel percorso esistenziale, sono le emozioni e non i valori, con conseguenze ovvie e tragiche.

Le paure e le incertezze degli adolescenti
dal Numero 43 del 1 novembre 2015
di Lazzaro M. Celli

Il giovane di oggi si trova al centro di una macchina “trita-tutto”; deve confrontarsi cioè con un mondo che sbriciola continuamente ogni valore, anche quello certo e oggettivo della Verità. In quest’ottica si comprende come la formazione di una persona sana, forte ed equilibrata sia resa oltremodo difficile se non impossibile.

La clinica degli orrori
dal Numero 41 del 18 ottobre 2015
di Lazzaro M. Celli

Alcuni video diffusi a più riprese sul web hanno messo allo scoperto le orribili malefatte di Planned Parenthood. Aborti e vendita degli organi dei bambini. La giustizia farà il suo corso, intanto si spera che qualcuno, vedendoli, apra gli occhi.

Il dramma dei genitori separati
dal Numero 38 del 27 settembre 2015
di Antonio Farina

A 40 anni di distanza, l’istituzione del divorzio si è rivelata negativa su tutti i fronti, da quello personale e psicologico a quello relazionale e sociale. Le statistiche registrano quanto pesi tale istituzione sulla vita sociale dei singoli che spesso, dopo aver optato per questa soluzione, si trovano sul lastrico.

Ideologia gender. Lo scoglio del Terzo Millennio
dal Numero 37 del 20 settembre 2015
di Lazzaro M. Celli

Una nuova visione antropologica, dal carattere ideologico, che mira a distruggere la realtà e la natura delle cose, sta prendendo sempre più piede, supportata dalle istituzioni statali che la infliggono alla società fin nei suoi membri più piccoli, come avverrà nelle scuole se passa il ddl Fedeli.

Di discoteca si muore
dal Numero 34 del 30 agosto 2015
di Lazzaro M. Celli

Come ogni estate di evasione e sballo, anche quella 2015 ha mietuto il suo numero di vittime. Tra le molte opinioni che valutano l’opportunità o meno di chiudere le discoteche, si prenda in considerazione quella, più profonda, di condanna della “cultura dello sballo” che è il prodotto diretto dell’eliminazione di Dio dalla vita umana.

Se le madri avessero più spirito di sacrificio
dal Numero 33 del 23 agosto 2015
di Lazzaro M. Celli

La famiglia è messa a dura prova in questi tempi di nuove ideologie innaturali e inaccettabili. Esistono ancora, tuttavia, modelli attuali, retti e santi per i genitori di questi tempi. Ecco due mamme modello da imitare.

Perché la Chiesa non ammette alla Comunione i divorziati risposati?
dal Numero 23 del 7 giugno 2015
di Fabrizio Cannone

La Comunione ai divorziati risposati mette in campo questioni di Fede della massima importanza: il Matrimonio è o no indissolubile? Quali disposizioni richiede la Comunione? Cosa significa “Comunione sacrilega”? È evidente che non si tratta solo di disciplina, ma di dottrina.

La battaglia continua
dal Numero 21 del 24 maggio 2015
di Fabrizio Cannone

La situazione che colpisce la nostra Italia lascia intravedere terribili conseguenze a lungo termine, come la crescita smisurata di laicismo, anticlericalismo, anticristianesimo ed altro, se i cattolici perdono di vista le importantissime questioni etiche.

Per un mondo “gay friendly”
dal Numero 17 del 26 aprile 2015
di Lazzaro M. Celli

Sotto la bandiera della tolleranza nei confronti della cultura omosessualista si cela una propaganda dispotica e ricattatoria. Due esempi eloquenti ci sono dati dal provvedimento scolastico preso da una scuola di Piacenza, e da alcune mosse politiche da parte dell’America.

Marcia per la vita 2015. 20 anni dopo l’Evangelium vitae: partecipare è un dovere!
dal Numero 11 del 15 marzo 2015
di Fabrizio Cannone

Chi mette i principi non negoziabili al primo posto non può non comprendere l’impellente necessità di questa Marcia per la vita. A 20 anni dall’“Evangelium vitae”, la questione è tutt’altro che chiusa e superata!

Le "no-go zone" islamiche, un pericolo tra noi
dal Numero 11 del 15 marzo 2015
di Lazzaro M. Celli

La Francia, cuore geografico dell’Europa, si sta islamizzando. Si moltiplicano nelle città europee le no-go zone: zone islamiche inaccessibili allo Stato ospite, ove si rinuncia a ristabilire la legalità. Un esame critico di questa situazione allarmante.

Dall’Asia il no alla maternità surrogata
dal Numero 6 del 8 febbraio 2015
di Lazzaro M. Celli

Nonostante le pressioni esterne, lo Stato tailandese ha impedito che il grembo delle proprie donne divenisse luogo di insano commercio. I risvolti della maternità surrogata sono molteplici e inquietanti: il popolo asiatico ha fiutato il pericolo.

Matrimonio controcorrente
dal Numero 2 del 11 gennaio 2015
di Lazzaro M. Celli

In tempi attuali, bisogna guardare alla realtà soprannaturale del Matrimonio, per comprendere ciò che a uno sguardo puramente umano può sfuggire: esso è un patto di fedeltà stipulato prima con Dio che con il coniuge, ecco perché se una parte viene meno, l’altra non è sciolta dal vincolo sacro.

La grande storia di Gregorio il Piccolo
dal Numero 49 del 14 dicembre 2014
di Jacopo Coghe e Giuditta Tacconi

Né egoisti, né folli, ma genitori. Quando si è veramente madre e padre l’unica scelta per i propri figli è la Vita, accolta in tutti i casi e protetta in tutti i modi. E il piccolo Gregorio, dal Cielo, è il testimone più credibile di questa verità...

Un bambino ha diritto ad un papà e una mamma
dal Numero 47 del 30 novembre 2014
di Lazzaro M. Celli

Qual è il contesto che possa garantire un’equilibrata crescita psichica? La scienza e numerosi studi lo confermano: il bambino ha necessità e diritto ad una famiglia “eterogenitoriale”.

Unioni gay. Marino provoca... il centro destra raccoglie
dal Numero 44 del 9 novembre 2014
di Alfredo De Matteo

Anche il solo riconoscimento civile delle unioni omosessuali costituisce una tacita accettazione del pensiero-base dell’ideologia del gender, e contribuisce a consumare le tappe di tale percorso ideologico.

Le ricadute del ricorso all’eterologa quando lui è sterile
dal Numero 37 del 21 settembre 2014
di Lazzaro M. Celli

Da una celebre commedia, alcuni saggi spunti di riflessione per provare l’assurdità e l’innaturalità del ricorso alla fecondazione artificiale eterologa.

A.A.A. Famiglia stabile cercasi
dal Numero 36 del 14 settembre 2014
di Lazzaro M. Celli

Il Decreto di legge “Taglia-liti” dello scorso 29 agosto agevola ulteriormente le prassi per la separazione dei coniugi. Di questo passo, l’atto del contrarre il Matrimonio sarà reso ancora più irrilevante e la famiglia un’istituzione di nessuna importanza.

Storia di una lotta a lieto fine
dal Numero 34 del 31 agosto 2014
di Lazzaro M. Celli

Un fatto di cronaca, una storia vera che comprende chissà quante altre storie simili. Una donna creduta ormai spacciata, si risveglia miracolosamente da un lungo coma e spiega come dietro quell’apparente ostinato sonno, vi sia invece la vita.

Maternità surrogata
dal Numero 31 del 3 agosto 2014
di Lazzaro M. Celli

Sotto il pretesto della scelta del “male minore” per dar soluzione a vari problemi sociali, si stanno affermando le leggi più inique. Il male dilaga, mentre i problemi, lungi dal trovare soluzione, divengono ancora più ampi e complicati. è il caso anche della “maternità surrogata”.

Il divorzio cisto da mons. Luigi Carli e da altri vescovi
dal Numero 27 del 6 luglio 2014
di Federico Catani

Mons. Luigi Carli, nei brucianti anni ’70, non ebbe paura di insegnare la Verità di Cristo in tema di divorzio. Egli l’affrontò sotto il triplice aspetto del cittadino italiano,
del cattolico e del vescovo.

Come ti faccio un presidente: l’influenza dell’economia sulla politica
dal Numero 25 del 22 giugno 2014
di Lazzaro M. Celli

L’elezione di Jimmy Carter a presidente degli USA può essere considerata emblematica per riflettere sulla potente influenza esercitata dal sistema economico in politica.

Intervista a Mons. Athanasius Schneider
dal Numero 23 del 8 giugno 2014
Della Redazione

Mons. Athanasius Schneider spiega ai lettori del Settimanale le ragioni e gli intenti del suo ultimo lavoro editoriale: “Corpus Christi. La Santa Comunione e il rinnovamento della Chiesa”.

Quel 12 maggio del 1974
dal Numero 22 del 1 giugno 2014
di Fabrizio Cannone

Un’interessante panoramica dei vari schieramenti che ruotavano attorno alla spinosa questione del divorzio nell’anno 1974, sarà utile per comprendere quale sia stato e sia il male da combattere.

L’infertilità: non è detta l’ultima parola!
dal Numero 21 del 25 maggio 2014
di Anna Fusina

C’è ancora una speranza contro l’infertilità. Lo garantisce il nuovo metodo denominato: “Naprotecnologia”. La seguente intervista alla Dottoressa Raffaella Pingitore vuole fornire alcune informazioni su questa nuova ed efficace soluzione.

Marcia per la Vita 2014: un successo e una gioia!
dal Numero 20 del 18 maggio 2014
di Fabrizio Cannone

Anche quest’anno il popolo della Vita è accorso numeroso alla grande Marcia che ha visto le strade del Centro di Roma riempirsi di palloncini e slogan, ma soprattutto giovani, religiosi, famiglie e bambini, per dare la loro testimonianza contro ogni legge di morte.

Legge 40/2004. Epilogo di una Legge ingiusta
dal Numero 19 del 11 maggio 2014
di Alfredo De Matteo

Una legge smantellata sotto i colpi della Corte Costituzionale. Ecco la storia della Legge 40. Crollano gli ultimi “paletti”: ciò era prevedibile, data la debolezza e ingiustizia intrinseca di tale Legge.

Ricordo dell’enciclica “Veritatis splendor” 20 annni dopo
dal Numero 18 del 4 maggio 2014
di Enrico M. Romano

Uno dei “pilastri” del Magistero di Giovanni Paolo II, la “Veritatis splendor” mira a proteggere la sana Dottrina per fronteggiare la crisi della Fede e della Morale... Quale attualità e significato ancora possiede a 20 anni di distanza?

Ungheria: una luce nell’Europa del XXI secolo
dal Numero 17 del 27 aprile 2014
di Federico Catani

L’esito delle ultime elezioni ungheresi dimostra che anche nel XXI secolo è possibile un riscatto, improntato sulla difesa dei valori tradizionali e perenni della Fede, della Patria e della famiglia.

Pio XII. Il Papa della carità. 12 marzo 1939 – 12 marzo 2014
dal Numero 15 del 13 aprile 2014

Una giornata di studio per ricordare l’insigne figura di papa Pio XII nell’anniversario della sua incoronazione. Un Papa grande per il suo magistero sempre schietto e puntuale, grande per la santità personale di vita, grande infine per la sua carità, che brillò nei molti aspetti che il Convegno ha presentato con gran successo.

La Marcia per la vita 2014
dal Numero 14 del 6 aprile 2014
di Fabrizio Cannone

Oggi più di prima urge il bisogno di difendere la vita. Anche quest’anno La Marcia per la vita chiama tutti i cattolici e difensori della vita a scendere in campo: il 4 maggio alle ore 9 in Piazza della Repubblica!

Opporti all’ideologia del gender è possibile
dal Numero 12 del 23 marzo 2014
di Alfredo De Matteo

Un ampio sguardo lanciato sulla politica estera dimostra come in alcuni Paesi, non ancora caduti nella trapola del “politicamente corretto”, è possibile rifiutare e legiferare contro l’ideologia del gender.

L’ONU contro il Vaticano
dal Numero 8 del 23 febbraio 2014
di Ludovico Russomando

La storia della famosa Organizzazione internazionale è per molti aspetti controversa fin dalla sua nascita. L’ONU, di fatto, ha poi contribuito largamente a diffondere e promuovere una mentalità abortista e immorale, giocando con ambigue definizioni di “diritti umani”.

Jour de Colère Giorno di Collera
dal Numero 7 del 16 febbraio 2014
di Enrico M. Romano

Un nuovo tipo di manifestazione, dal suggestivo titolo di “Giorno di Collera”, ha visto diversi gruppi e categorie di persone unite nel generale scontento per il governo-Hollande. Più di 120.000 i francesi presenti...

Il “Mendel day” per liberare la scienza dall’inquinamento ideologico
dal Numero 6 del 9 febbraio 2014
di Lazzaro M. Celli

Alla riscoperta della dignità della Scienza contribuisce una giornata di interessanti riflessioni. Un’immersione assolutamente necessaria e salutare sulla materia oggi più che mai oscurata da false considerazioni che sembrano allontanarla dalla fede, dalla quale invece non deve prescindere.

La religione islamica. Solo un fine per destabilizzare l’Occidente?
dal Numero 5 del 2 febbraio 2014
di Lazzaro M. Celli

I dati denunciano una chiara disparità nell’attenzione data ai diritti dei musulmani e quella negata ai diritti dei cristiani... Impossibile far sentire la propria voce, pena l’accusa di intolleranza. Pare che anche le tensioni religiose siano guidate a tavolino per subdoli fini...

Pornografia a scuola?
dal Numero 50 del 22 dicembre 2013
di Fabrizio Cannone

Un articolo pubblicato su una rivista tedesca è di spunto per riflettere sull’insidiosa quanto diffusa piaga dell’educazione sessuale fatta ai bambini fin dalla più tenera età. Le immagini e i contenuti di tale insegnamento sono del tutto immorali, e ledono l’innocenza dei piccoli.

C’era una volta la scuola paritaria
dal Numero 48 del 8 dicembre 2013
di Lazzaro M. Celli

Nel 2000 fu promulgata una legge che il “Decreto scuola” del 2013 sembra aver totalmente dimenticato, escludendo le scuole paritarie – prima ritenute parte integrante del sistema nazionale dell’istruzione – dall’accesso a qualsiasi fondo statale. Lo Stato ha forse paura di lasciare alle famiglie una più ampia libertà di scelta educativa?

Catene e terrore per i militi ignoti
dal Numero 47 del 1 dicembre 2013
di Lazzaro M. Celli

Il vero cristiano si dimostra nel momento della prova, così come il Cattolicesimo, lungo la storia anche moderna, ha illuminato il mondo della sua Verità proprio quando ha subito i più duri attacchi e persecuzioni. Un motivo, questo, per misurare il nostro impegno cristiano...

Aspettando Costantino
dal Numero 45 del 17 novembre 2013
di Lazzaro M. Celli

La carta geografica delle persecuzioni subite dai cristiani è segnata da molti punti di fuoco: Corea, India, Siria, Pakistan, Filippine, Nigeria, Egitto... Alle persecuzioni fisiche, si aggiungono in altri posti sistematiche persecuzioni morali e spirituali, che hanno come unico scopo quello di colpire e annientare la Dottrina di Cristo.

Anche in Italia nasce “La Manif pour tous”
dal Numero 43 del 3 novembre 2013
di Fabrizio Cannone

“La Manif pour tous”, nata in Francia in diretta opposizione alle leggi del socialista Hollande a favore delle famiglie omosessuali, è ora presente anche in Italia e raccoglie tutti i movimenti e gli uomini che lottano per difendere l’ordine naturale in tutti i suoi aspetti.

Ipotizzare un’Europa neorisorgimentale?
dal Numero 42 del 27 ottobre 2013
di Claudio Circelli

L’Europa in cui viviamo ha parecchi tratti in comune con la Francia risorgimentale: la stessa dittatura celata sotto il volto della libertà; lo stesso anticlericalismo, le stesse contraddizioni e ingiustizie.

Tenere le posizioni e restare in piedi in un modo in rovina.
dal Numero 41 del 20 ottobre 2013
di Fabrizio Cannone

Aggrappati ai valori tradizionali della fede, della patria, della famiglia, del sacrificio, della superiorità della cultura, ecc... si riuscirà a rimanere in piedi tra i frammenti di un mondo in decadenza. La famiglia serena e unita, e l’unione di più famiglie, può essere la vera forza di difesa.

Mc Donald’s e i panini da consumare senza fretta.
dal Numero 40 del 13 ottobre 2013
di Lazzaro M. Celli

“Un panino immortale”! È la grande scoperta del signor David Whipple, scienziato statunitense, a seguito di un lungo esperimento su di un panino del Mc Donald’s, rimasto intatto dopo ben 14 anni. Gli ingredienti di questi cibi restano per noi un mistero!

Droga a ricreazione
dal Numero 39 del 6 ottobre 2013
di Lazzaro M. Celli

Una sorta di nutella all’hashish!, per fare della droga un qualcosa di “ricreativo” e “leggero” e abbassare la soglia della resistenza morale, incoraggiando l’innocuità della sostanza. Mentre gli effetti negativi che ha su chi ne fa uso sono sotto gli occhi di tutti, ricordando la tragedia del gondoliere di Venezia!

Da fautore di disordini a garante della giustizia. Daniele Farina.
dal Numero 38 del 29 settembre 2013
di Lazzaro M. Celli

È interessante gettare uno sguardo sul curriculum vitæ di Daniele Farina, per farsi un’idea del sua persona. Certo, dato un passato così “bizzarro”, non c’è da meravigliarsi delle sue forsennate proposte.

Proposta di legge Farina. Alcuni punti deboli.
dal Numero 37 del 22 settembre 2013
di Lazzaro M. Celli

Un intervento a favore della coltivazione domestica di cannabis ad uso personale. Si chiama infatti “droga leggera”, ma di fatto nulla ha di leggero se non il solo peso specifico. Gravi sono le conseguenze di chi ne fa uso e grave, dunque, accogliere questa proposta.

Infertilità: un lutto da elaborare
dal Numero 36 del 16 settembre 2013
di Anna Fusina

Intervista alla dottoressa Benedetta Foà, psicologa clinica, counselor specializzata in post-aborto, psicoterapeuta in formazione presso la S.I.S.P.I., autrice di vari articoli sulla sindrome post-abortiva e sull’elaborazione del lutto nel post-aborto, coautrice del libro “Maternità Interrotte – Le conseguenze psichiche dell’IVG” (a cura di Cantelmi, Cacace, Pittino, Edizioni San Paolo).

Gay contro gay. Ed ora chiamateli omofobi.
dal Numero 34 del 1 settembre 2013
di Claudio Circelli

Che dire quando si scopre che il maggior dissenso ai matrimoni e alle adozioni per le coppie gay proviene in stragrande maggioranza dagli stessi omosessuali? È indubitabile che la battaglia delle lobby LGBT sia giustificata non da un reale problema ma da un’ideologia finanziata a livello europeo.

Disinnescare una bomba ad orologeria.
dal Numero 33 del 26 agosto 2013
di Guido Vignelli

Ecco le condizioni per bocciare la legge contro la “omofobia”. Chi veramente ha a cuore la causa della libertà di opinione ma soprattutto la libertà di poter annunciare la Verità, si prepari a combattere contro l’attuale proposta di legge “anti omofobia”... ecco le condizioni.

Quando si vive con un padre gay.
dal Numero 33 del 26 agosto 2013
di Lazzaro M. Celli

La drammatica storia di Cinthia Dawn Stefanowicz, costretta a vivere con un padre gay e a subirne il conseguente perverso stile di vita, sia un insegnamento che apra gli occhi di chi, con troppa superficialità, approva matrimoni gay con annesse adozioni.

Cosa vuol dire discriminazione?
dal Numero 31 del 4 agosto 2013
di Fabrizio Cannone

Bisogna tener presente l’esistenza di una discriminazione positiva, “giusta e doverosa”. Siamo tutti uguali in certo senso, sì, ma anche diversi; anche le differenze concorrono al bene comune grazie alla giustizia.

Popolazione italiana. Una specie in via d’estinzione
dal Numero 30 del 28 luglio 2013
di Alfredo De Matteo

“Il futuro delle nuove generazioni risulta seriamente compromesso”. Sono i dati del bilancio demografico in Italia a mostrarlo. Mentre diminuiscono le nascite, crescono a vista d’occhio i diritti a favore dell’aborto, delle unioni gay e degli animali... Dove andremo a finire?

L’aborto, la democrazia e Lucifero
dal Numero 29 del 21 luglio 2013
di Fabrizio Cannone

Non sarà mai abbastanza trattare il tema-aborto dai vari punti di vista: morale, giuridico, sociale, filosofico. Di particolare interesse, perché quasi inesplorato, il campo di riflessione di ordine “preternaturale”. Ecco le ragioni per cui la pratica dell’aborto può essere definita “l’atto diabolico per antonomasia”!

La lotta contro la famiglia tradizionale
dal Numero 28 del 14 luglio 2013
di Fabrizio Cannone

Dopo essersi battuto per difendere la liceità dell’aborto, Barack Obama compie un “passo storico” – come l’ha chiamato – verso... il disordine, la degradazione della gioventù e della civiltà. Drammatiche le conseguenze sociali della legge, che la Santa Sede e l’Episcopato americano non hanno tardato a condannare come “profonda ingiustizia”.

Legge morale naturale e principi non negoziabili
dal Numero 27 del 7 luglio 2013
di Padre Serafino M. Lanzetta, FI

Sembra che oggi ci si voglia accomiatare dall’umanità, percorrendo la strada del rifiuto dei principi morali non negoziabili. Perciò è quanto mai urgente una riflessione che chiarisca tali concetti fondamentali.

Per un’estate cattolica!
dal Numero 26 del 30 giugno 2013
di Fabrizio Cannone

È ormai estate ed è bene provvedere a non mandare in vacanza anche la fede. A questo fine qualche sano consiglio, affinché si ritempri non solo il fisico ma anche e soprattutto lo spirito, magari con buone letture e meditazioni e la scelta di posti più  favorevoli alla vita di grazia.

L’Italia, l’eccezione cattolica
dal Numero 25 del 23 giugno 2013
di Fabrizio Cannone

Anche in Italia si assiste al fenomeno di laicizzazione e imperante crisi della fede. Tuttavia, in qualche modo, l’Italia e la Fede cattolica sono indissolubilmente legate l’una all’altra sin dall’inizio storico del Bel Paese. L’“Italia cattolica” c’è e resiste, nonostante tutto.

Onore alla Francia cattolica!
dal Numero 24 del 16 giugno 2013
di Fabrizio Cannone

Una valida lotta spacca la Francia in due: la “Francia cattolica” e l’“anti-Francia”. È l’approvazione del matrimonio omosessuale il problema, che ha suscitato – nota positiva – la ribellione di moltissimi giovani. La guerra a questo abominio non deve cessare; tutti i cattolici devono scendere in campo.

III Marcia nazionale per la vita Roma.
dal Numero 21 del 26 maggio 2013
di Fabrizio Cannone

Un grande successo anche quest’anno la Marcia a favore della vita, con una eccellente crescita del numero dei manifestanti (più di 40.000), laici e religiosi, uomini e donne. Una giornata indimenticabile sotto tutti gli aspetti. Ora bisogna continuare a combattere per la vita, giorno dopo giorno, con fermezza e coraggio.

Telefono Rosso
dal Numero 20 del 19 maggio 2013
di Anna Fusina

Consulenze mediche in fase preconcezionale, in gravidanza o durante l’allattamento? Telefono Rosso!

Per un 2013 di lotta e di vittoria!
dal Numero 18 del 5 maggio 2013
di Fabrizio Cannone

Tra pessimismo e ottimismo, il cristiano sceglie l’ottimismo, perché è figlio di un Padre Ottimo che detiene già la vittoria in pugno. L’ottimismo evangelico tuttavia dista mille miglia da quello mondano, assurdo e incompatibile con la verità.

Sindrome di Down: ricercare per curare.
dal Numero 17 del 28 aprile 2013
a cura di Anna Fusina

Intervista al Prof. Pierluigi Strippoli. Meritoria e degna di sostegno l’attività di ricerca guidata dal Prof. Strippoli circa la cosiddetta “Sindrome di Down”. Attualmente infatti, l’unica misura presa per risolvere il “problema” è quella nefasta dell’aborto selettivo. Ciò mortifica la vera vocazione della Medicina che – ricorda il Professore – è quella di “curare”.

Pro-choice o pro-life? Emblemi di due mondi in irriducibile contrasto
dal Numero 17 del 28 aprile 2013
di Fabrizio Cannone

Quando si tratta di vita o di morte c’è poco da scegliere. Essere “per la scelta” significa approvare la morte, significa chiaramente essere “per la morte”. Con la vita non si scherza.

Sine Timore. Rivestiamoci delle nostre Radici
dal Numero 15 del 14 aprile 2013
di Ludovico Russomando

T-Shirt coi famosi personaggi della gloriosa tradizione cattolica: una saggia iniziativa per incitare i cattolici a non nascondersi ma a mostrarsi per quello che sono!

Maschio, femmina e basta. Non c’è altro da aggiungere!
dal Numero 14 del 7 aprile 2013
di Lazzaro M. Celli

“Omosessuali si nasce”. La solita menzogna priva di fondamento scientifico, su cui poggia l’ultimo spot pubblicitario del Ministero delle Pari Opportunità. Purtroppo l’ambiguità dilaga anche su alcuna stampa cattolica.

Aborto di stato VS obiezione di coscienza
dal Numero 14 del 7 aprile 2013
di Alfredo De Matteo

Gli obiettori di coscienza prendono il sopravvento a sfavore dell’aborto. Ma forse ancora per poco: il rifiuto di praticare l’aborto sarebbe diventato una forma di tortura!

Memento sulla contraccezione
dal Numero 12 del 24 marzo 2013
di Fabrizio Cannone

Nessun caso limite può giustificare il male della contraccezione. La mentalità contraccettiva, lungi dallo scongiurare l’aborto, lo favorisce, come disse il Beato Giovanni Paolo II, definendo aborto e contraccezione “due frutti di una medesima pianta”.

Elezioni 2013. Chi vince e chi perde.
dal Numero 11 del 17 marzo 2013
di Lazzaro M. Celli

Tra la vittoria di Bersani, la rimonta di Berlusconi, il successo di Grillo… chi ha vinto queste elezioni? Le hanno vinte ancora una volta i fautori del pensiero debole e coloro che attraverso meccanismi economici, vogliono un’Italia in crisi per poterla governare.

Quando la Tv di Stato calpesta i diritti dei cattolici
dal Numero 10 del 10 marzo 2013
di Annalisa Colzi

Nella società tutti rivendicano i propri diritti: permettiamo che anche il cristiano rivendichi i suoi, stanco di veder calpestati i principi in cui crede dalla Tv di Stato, dove personaggi ambigui lanciano messaggi immorali magari spacciandosi per cattolici…

Le dimissioni di un Papa. Tra sconcerto e profezia
dal Numero 8 del 24 febbraio 2013
di Padre Serafino M. Lanzetta, FI

Difficile vagliare tutte le ragioni che hanno motivato la scelta della rinuncia al ministero petrino da parte del Sommo Pontefice; tutti i motivi che hanno contribuito a debilitarne le forze fisiche e spirituali. A ben vedere però si scorge un “filo rosso”, una sorta di martirio spirituale, che ne attraversa l’intero Pontificato...

Benedetto XVI: 2005-2013. Cinque tra le perle del suo Pontificato
dal Numero 8 del 24 febbraio 2013
di Fabrizio Cannone

Il Sommo Pontefice dà le sue dimissioni. Un fatto eclatante tra i rarissimi precedenti. Nell’attesa di quel che avverrà ora nella Santa Chiesa, ciò che è stato in questi 8 anni di Pontificato è doveroso ricordarlo, esprimendo riconoscenza e gratitudine al nostro Santo Padre Benedetto XVI.

Matrimonio gay: cosa accadrebbe se passasse in Italia?
dal Numero 7 del 17 febbraio 2013
di Ludovico Russomando

Quando, non sia mai, il matrimonio gay sarà una realtà giuridica anche in Italia, che ne sarà del vero Matrimonio? Avrà più senso parlare di diritto naturale? Il buon cattolico potrà ancora esprimere il suo dissenso? Le nuove generazioni sapranno difendersi da questa cultura perversa o ne saranno vittime?

Non siamo integralisti, ma la coerenza, per noi cattolici, è un valore esigibile
dal Numero 6 del 10 febbraio 2013
di Lazzaro M. Celli

Salvaguardare i princìpi fondamentali della moralità con il voto elettorale. È la nostra responsabilità in quanto cattolici. Non solo: è nostro dovere in quanto essere umani, rispettabili e dignitosi. Vediamo come orientarci.

Che almeno la Statistica apra gli occhi...
dal Numero 4 del 27 gennaio 2013
di Fabrizio Cannone

«Non era mai successo: ci si sposa più in Comune che in Chiesa», è quanto si legge sul Corriere della Sera in un articolo che fa stato della situazione di preoccupante retrocessione della Fede cattolica in Italia. Alcune riflessioni al riguardo.

La disamina della crisi attuale
dal Numero 4 del 27 gennaio 2013
di Stefano Arnoldi

Sebbene il quadro politico attuale si presenti da tutte le parti alquanto deludente, i cristiani – in attesa di una nuova generazione di politici cattolici – devono mirare alla difesa dei principi non negoziabili: un ulteriore cedimento in tal senso potrebbe essere fatale per la tenuta morale e sociale del Paese.

Femminicidio: le ragioni di un inganno
dal Numero 2 del 13 gennaio 2013
di Alfredo De Matteo

L’ideologia femminista affonda le sue radici nel processo rivoluzionario e mira al sovvertimento dell’ordine naturale e cristiano: non è perciò possibile distinguere un femminismo buono da uno esagerato e cattivo. Il giusto rapporto tra l’uomo e la donna è già illuminato dalla Sacra Scrittura e dal Magistero.

QUESTA SETTIMANA
Numero 39
del 08/10/2017

› Sfoglia l'anteprima!
PELLEGRINAGGI
Pellegrinaggio a Fatima ottobre 2017
Da lunedì 9 ottobre 2017
a lunedì 16 ottobre 2017
APPUNTAMENTI
Sulle vette dell'Amore

Da mercoledì 3 agosto 2016
a mercoledì 10 agosto 2016
COLORA E RIFLETTI
Scarica la vignetta e divertiti a colorarla!