I FIORETTI
“Non mi posso affezionare a nessuno!”... Giovanni Bardazzi /8
dal Numero 3 del 17 gennaio 2021

La morte del dottor Sanguinetti provocò a padre Pio un immenso dolore. Uomo dalla coscienza cristallina, fu il suo collaboratore più prezioso. Con intelligenza, diplomazia e una grande riserva di buon senso, contribuì in maniera determinante alla realizzazione delle opere del Padre: in particolare, alla costruzione della Casa Sollievo della Sofferenza. Si erano creati, tra queste due anime elette, dei sentimenti che andavano molto al di là dei semplici rapporti umani. Il Signore glielo tolse quando ancora l’ospedale non era completamente apposto.

Arrivo, con uno dei soliti viaggi, e trovo il Guardiano padre Carmelo da Sessano molto preoccupato. Ci salutiamo e mi rivela la causa della sua preoccupazione: «Giovanni, è morto il dottor Sanguinetti. Questo lutto ci ha lasciati tutti molto addolorati ma il Padre specialmente è da qualche giorno in uno stato di profonda prostrazione. Sali di sopra e vedi se riesci a distrarlo un po’».

Vado su e lo trovo veramente abbattuto. Ci salutiamo. «Oh, Giova’, sei di nuovo qua?». «Sì, padre». «Hai saputo la novità? È morto il dottor Sanguinetti». «Ho saputo». «Mettiti a sedere qui vicino». Mi accomodo su una sedia vicino a lui e poco dopo comincia a lamentarsi. «Ma guarda un po’. Non mi posso affezionare a nessuno, che il Signore se lo prende. Ma guarda un po’, ecc.». Così dicendo, continuava a battermi la mano sul ginocchio. Un po’ lo lasciai fare, poi gli dissi: «Non mi tocchi tanto, Padre!». «Come, pure tu?», mi guardò sorpreso. «Eh sì! Perché di lassù vedono e io voglio stare ancora di qua!». Si mise a ridere, rompendo così quella cappa di mestizia che si toccava con mano.

Un altro episodio esprime il profondo attaccamento che il Padre aveva verso il suo braccio destro. Il dottor Sanguinetti morì mentre padre Pio celebrava la Santa Messa. Una persona venne ad avvisarlo mentre si vestiva dei paramenti sacri: «Padre – gli fu detto –, il dottor Sanguinetti sta morendo».

Non rispose e continuò a vestirsi con la meticolosità di sempre. Credendo che non avesse sentito, gli fu ripetuto il messaggio per tre volte. Non rispose e si avviò all’altare. Dopo la celebrazione, al ritorno in sacrestia, gli fu detto che il dottor Sanguinetti era morto. Alla ferale notizia, si girò di scatto e protestò: «Perché non me l’avete detto?». «Padre, mentre si vestiva per la Santa Messa le è stato detto tre volte ma lei non ha risposto». «Il Signore ha voluto che non sentissi, perché gli avrei offerto in cambio la mia vita!».

Giovanni Bardazzi,
Un discepolo di Padre Pio,
pp. 124-127

Proprietario
Associazione Casa Mariana Editrice
Sede Legale
Via dell'Immacolata, 4
83040 Frigento (AV)
Associazione "Casa Mariana Editrice" - Il Settimanale di Padre Pio. Tutti i diritti sono riservati. Credits
Le foto presenti su settimanaleppio.it sono prese in larga parte da internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.